PianetaUniversitario.com

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La Statale intitola un Premio di Laurea ad Ermanno Olmi

E-mail
L’Università degli Studi di Milano ha istituito un premio annuale di 5.000 euro intitolato a Ermanno Olmi e riservato alla miglior tesi di laurea magistrale sul cinema italiano discussa presso una delle Università milanesi. Il premio che l’Università degli studi di Milano gli intitola è un piccolo segno di gratitudine per l’opera poetica del Maestro, legata a Milano fin dagli esordi e  “che ha arricchito e arricchisce – si legge nelle motivazioni – non solo il cinema ma anche le nostre vite di spettatori e di cittadini, cogliendo con partecipazione morale e con levità espressiva i profondi mutamenti del Paese e posando il suo sguardo poetico sulla dignità e sul coraggio degli uomini e delle donne.”
Leggi tutto...

Dal Cretaceo a Expo 2015

E-mail
Una spettacolare riproduzione a grandezza naturale della testa del più grande dinosauro predatore mai esistito, Spinosaurus aegyptiacus, verrà esposta da venerdì 31 luglio sino al 31 ottobre 2015, accanto all’area eventi del Cluster Isole, Mare e Cibo, di cui l’Università di Milano-Bicocca è responsabile e coordinatore del programma di attività culturali e scientifiche. L’iniziativa si colloca nell’ambito di un accordo di collaborazione tra Museo di Storia Naturale di Milano e Università di Milano-Bicocca.
Leggi tutto...

Primo accordo di student exchange negli USA per l'università di Udine

E-mail
Primo accordo nella storia dell’Università di Udine negli Stati Uniti per favorire lo scambio di studenti con atenei americani. I rettori dell’università friulana, Alberto F. De Toni, e della University of South Florida (USF, http://www.usf.edu/), John B. Ramil, hanno firmato un accordo che permetterà ogni anno a quattro studenti di Ingegneria gestionale di Udine, selezionati per merito, di andare a studiare gratuitamente nell’ateneo statunitense, e viceversa.
Leggi tutto...

Identificata una nuova causa di danno cerebrale nella malattia di Alzheimer

E-mail
anziano alzheimerSvelata una nuova causa implicata nel danno cerebrale e nel deficit cognitivo nella malattia di Alzheimer che colpisce più di 35 milioni di persone nel mondo. Il lavoro intitolato “I neutrofili promuovono la patologia in corso di malattia di Alzheimer e il declino cognitivo attraverso l'integrina LFA-1" è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista statunitense Nature Medicine, punto di riferimento internazionale sia per ricercatori di base che per medici specialisti.
Leggi tutto...

Ripetizioni gratuite per gli alunni delle medie con i "tutor" dell'Università Roma Tre

E-mail
Gli alunni delle scuole medie di Roma che devono “recuperare” determinate materie potranno contare da quest’anno su dei tutor molto preparati e a costo zero. Ha preso il via il progetto "FormarsInsieme" di supporto scolastico, rivolto in particolare agli studenti delle seconde e terze medie, da parte dei giovani universitari, realizzato da Roma Capitale e dall’Università di Roma Tre in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e Biblioteche di Roma.
Leggi tutto...

Dal MIUR 600.000 euro per due ricerche dell’Università di Milano-Bicocca

E-mail
bicocca-logoIl Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha finanziato con 584.540 euro due progetti dell’Università di Milano-Bicocca nell’ambito della medicina e dell’evasione fiscale. I progetti fanno parte del programma SIR (Scientific Independence of young Researchers), destinato a sostenere i giovani ricercatori nella fase di avvio della propria attività di ricerca indipendente e avranno una durata di tre anni.
Leggi tutto...

Università di Pavia sul podio dei grandi atenei

E-mail
Sono stati diffusi i dati dell’annuale graduatoria stilata dal Censis delle Università italiane. Ottimi i riscontri ottenuti dall’Università di Pavia che ottiene un punteggio complessivo di 94,4, un valore che pone l’ateneo pavese al secondo posto in Italia tra le grandi università (20mila-40mila iscritti). Pavia è inoltre l’Università pubblica con il più alto punteggio in Lombardia. Tra gli indicatori considerati per assegnare il punteggio, il Censis ha utilizzato una serie di parametri tra cui l’attenzione ai servizi, la disponibilità di borse di studio, la qualità delle strutture, l’internazionalizzazione e la capacità degli Atenei di essere presenti sul web.
Leggi tutto...

Matematica a Parma, quarta in Europa e tra le prime venti al mondo

E-mail
L’Università di Parma, per quanto riguarda l’area di Matematica e Informatica, si posiziona quarta in Europa (prima ex aequo con le prime tre posizioni relativamente al risultato percentuale del 2,7%) e tra le prime 20 nel mondo.  E’ il risultato fornito dalla classifica “CWTS Leiden Ranking” (http://www.leidenranking.com/) che usa il criterio delle pubblicazioni di maggior impatto, ritenuto un parametro significativo per rilevare la ricerca di assoluta eccellenza. La classifica viene infatti costruita rilevando la percentuale delle pubblicazioni scientifiche “highly cited”, che si collocano cioè nel primo 1% di quelle più citate, nel periodo 2010-2013.
Leggi tutto...

Origine del cancro e dell'invecchiamento cellulare

E-mail
È stato finanziato per 275 mila dollari dai National Institutes of Health (NIH), durerà due anni e ha come obiettivo l’individuazione dei meccanismi che possono innescare modifiche nel DNA, causando patologie come il cancro, e che giocano un ruolo fondamentale nell’invecchiamento cellulare. Si tratta del progetto “L’asse Apel1/NPM1 nei meccanismi di mantenimento dei telomeri”, proposto dall’Università di Stony Brook di New York e che vede come partner principale l’Università di Udine, finanziato dagli Istituti nazionali di sanità statunitensi nella classe R21, ossia come studio del tutto innovativo ed esplorativo ad elevato rischio/impatto, in grado di portare un significativo aumento delle conoscenze alla ricerca nel campo della salute.
Leggi tutto...

Coralli mediterranei più fragili a causa dei cambiamenti climatici

E-mail
I coralli del Mediterraneo (e non solo) potrebbero soffrire gravemente a causa dei cambiamenti climatici in atto nel pianeta. Lo rivela uno studio condotto da un team internazionale guidato dai ricercatori dell’Università di Bologna, da poco pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Communications (http://www.nature.com/ncomms/2015/150717/ncomms8785/full/ncomms8785.html). Gli scheletri calcarei dei coralli creano le barriere coralline: imponenti scogliere, attorno alle quali si sviluppa uno degli ecosistemi più complessi al mondo.
Leggi tutto...

Pagina 1 di 70

Sponsor

Links

 

Feed & Social


Follow Pianetauniversi on Twitter

Notizie per email

Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner

You are here: Home